immagine di sfondo Segnalazioni [magazine] - Quotidianità da un Dipartimento di Salute Mentale Dipartimento di Salute Mentale di Trieste: www.triestesalutementale.it
Mappa del sito | Redazione | Contattaci | Credits || Ultimo aggiornamento: Martedì 22 Settembre, 2009 13:58


Forum Salute Mentale (link al sito)

[ Percorso: Home » Sport, Benessere » Articolo ]

* Sport - Benessere:

Il bello del Marco Cavallo

I giorni del Marco Cavallo sono sempre splendidi. Il torneo, storico nel suo genere, ha subito qualcosa di leggendario, un’aura di eroismo e libertà già nel nome che si è scelto, simbolo della chiusura dei manicomi e della liberazione di migliaia di internati. La manifestazione stupisce ogni anno per la capacità di rigenerare, di dispensare benessere a chi vi partecipa, un pubblico di afecionados assai variegato che va dagli addetti ai lavori ai simpatizzanti del settore. Al campo di San Luigi, dove si tiene ogni anno la kermesse, quello che si respira è un’atmosfera di armonia ed amicizia, un clima di accettazione dell’altro. I tre giorni sono anche un momento di aggregazione al quale prende parte anche chi non si vedeva da tempo, un’occasione per reincontrare i vecchi amici. Un evento imperdibile quindi, una sorta di reimpatriata per le vecchie glorie, densa di aneddoti e ricordi, ed un’inedita stimolante esperienza per i nuovi arrivati. marcocavallo
In un clima di inizio settembre, che ha visto frangenti di torrido sole e fasi di pioggia, si è svolta la competizione di quest’anno, il cui livello di gioco è risultato più alto rispetto alle edizioni passate. Classificate rispettivamente prima e seconda, le associazioni di Roma e L’Aquila sono riuscite, grazie ad una sapiente collocazione dei giocatori in campo ed alla costruzione di valide manovre, a vincere la fase a gironi e guadagnarsi la finale. Non male nemmeno le formazioni dell’Arcobaleno di Trieste e Global Sport Lario di Como, che hanno raggiunto la terza e la quarta piazza. La prima squadra in particolare era formata prevalentemente da giocatori extracomunitari afferenti sempre alla polisportiva triestina della Fuoric’entro. Quinti e sesti gli ungheresi e i triestini della Fuoric’entro. Bene si sono comportate anche le rimanenti squadre, anche se non hanno concluso il torneo nelle prime posizioni, dai nostri cugini di Udine, che hanno strappato con determinazione e volontà un’importantissima vittoria contro la Fuoric’entro, ai siciliani Talpaleprotti vincitori di una delle molto significative coppe Fair Play. Le altre formazioni che hanno partecipato sono Trieste (Tappabuchi), Gorizia (Polisportiva 2001), Pordenone (Socialmente Utile FC) e, non ultima, l’altra compagine internazionale, F. Intras – Deportivo Duero, compagine composta da ragazzi provenienti da Valladolid e Zaragoza. Affianco al consueto campionato maschile ne è stato organizzato anche uno femminile, cui hanno partecipato le Parastinche e le Torno Subito.
Tanto è stato già detto sul nostro torneo. Volevo solo aggiungere che il Marco Cavallo è anche avulso da quel falso professionismo, quella pignoleria che spesso abita i campi di calcio e che lascia il tempo che trova, facendo perdere l’orientamento e il senso della misura. Un’isola felice dove la cosa che conta è la sostanza, è giocare e divertirsi. Capita che, a causa di infortuni o defezioni dell’ultimo minuto, alcuni posti in campo restino vacanti e che vengano ricoperti da giocatori di altre squadre per raggiungere il numero minimo consentito. L’essenziale è che le partite si disputino senza ostacoli di alcun tipo, che si elimini anche quell’ultima incombenza, quella barriera divisoria esistente tra l’appartenenza ad una formazione e l’altra. Questo è anche il bello del Marco Cavallo.

 

 

 

[articolo inserito il 22-09-2009]

* Vai a: [Ultimi articoli] || Archivi: [2005] | [2006] | [2007]

Segnalazioni [magazine] a cura del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste
via Weiss 5 - 34127 Trieste - tel. 040 3997350 - e-mail: dsm@ass1.sanita.fvg.it