immagine di sfondo Segnalazioni [magazine] - Quotidianità da un Dipartimento di Salute Mentale Dipartimento di Salute Mentale di Trieste: www.triestesalutementale.it
Mappa del sito | Redazione | Contattaci | Credits || Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Maggio, 2009 11:20


Forum Salute Mentale (link al sito)

[ Percorso: Home » Formazione » Archivio 2005 » Articolo ]

* Formazione: Corso Universitario

Università degli Studi di Trieste, Facoltà di Psicologia

Corso di Psichiatria Sociale (a.a. 2004-5)

Il corso di Psichiatria Sociale (Università degli Studi di Trieste, Facoltà di Psicologia, a.a. 2004/2005) tenuto dal prof. Giuseppe Dell'Acqua ha luogo il martedì e il giovedì dalle ore 16 alle ore 19 dal 26 aprile al 26 maggio 2005. Le lezioni si svolgono presso la sede della Direzione del Dipartimento di Salute Mentale, Via Weiss n. 5 (Cavallo di Ferro); la sede della Direzione DSM si trova nel Comprensorio di San Giovanni, raggiungibile con gli autobus n. 6 e 9 (ingresso da sotto) e 3, 17 e 17/ (ingresso da sopra).

Il corso è stato concepito per fornire agli studenti una "bussola" per orientarsi nella realtà psichiatrica attuale, partendo da un'analisi storica, sociologica ed economica che permetta di contestualizzare quali sono le istituzioni che si occupano del disturbo mentale (manicomio in particolare).
Si cercherà di capire qual è il ruolo di tali istituzioni da una parte e di offrire una delle possibili chiavi di spiegazione, interpretazione e comprensione del disturbo mentale dall'altra.
Verranno infine presentati alcuni programmi di intervento integrati attuati dal Dipartimento di Salute Mentale di Trieste in tema di prevenzione del suicidio e di lavoro con i familiari di persone affette da disturbo mentale grave.

Corso: calendario e slides

Programma del corso per l'a.a. 2004-5:
file DOC Programma 2004-5 [file DOC 44 Kb]

1. Martedì 26 aprile 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Introduzione al corso – Che cos'è la psichiatria?
Video "Leros, il sole la luna" di Gabriele Palmieri, 1989

file PPT Lezione 1 [file PPT 133 Kb]

2. Giovedì 28 aprile 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Storia della psichiatria (della follia, della malattia, delle istituzioni)
Video "O.P.P. Trieste 1958" (archivio)
file PPT Lezione 2 [file PPT 233 Kb]

3. Martedì 3 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
L'avvio dei grandi cambiamenti in psichiatria (XX secolo)
Video "I giardini di Abele" di Sergio Zavoli – RAI 1967

file PPT Lezione 3 [file PPT 643 Kb]

4. Giovedì 5 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Le leggi che governano la salute mentale, i diritti delle persone.
Video "C'era una volta la città dei matti", punt. 1, Alessandra Scaramuzza, 2002

file PPT Lezione 4 [file PPT 58 Kb]

5. Martedì 10 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
L'organizzazione dei servizi per la salute mentale.
Progetto Obiettivo, Dichiarazione OMS di Helsinky
Video "C'era una volta la città dei matti", punt. 3, Alessandra Scaramuzza, 2002

file PPT Lezione 5 [file PPT 415 Kb]

6. Giovedì 12 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Che cos'è il disturbo mentale (parte prima). Un modello per conoscere.
Video "Persone: Peppino" di Gabriele Palmieri, RAI 1982

file PPT Lezione 6 [file PPT 53 Kb]

7. Martedì 17 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Che cos'è il disturbo mentale (parte seconda). La schizofrenia come paradigma.
Video: "Persone: Paolo" di Gabriele Palmieri, RAI 1982

file PPT Lezione 7 [file PPT 40 Kb]

8. Giovedì 19 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Epidemiologia dei disturbi mentali. Aspetti transculturali.
Video: "X-day: Franco Basaglia" E. Agapito, M.G. Giannichedda, Rai Educational, 2002

file PPT Lezione 8 [file PPT 81 Kb]

9. Martedì 24 maggio 2005 dalle ore 16.00 alle 19.00
Salute mentale e prevenzione.
Presentazione di un programma di intervento nella comunità.
Video: "La legge 180 e i Medici di Medicina Generale"

file PPT Lezione 9 [file PPT 515 Kb]

10. Giovedì 26 maggio 2005 dalle ore 14.30 alle 19.00
La famiglia e il disturbo mentale grave.
Un esempio di programma terapeutico riabilitativo.
Film: "Un silenzio particolare", Stefano Rulli, 2004

file PPT Lezione 10 [file PPT 187 Kb]

In una data da concordare gli studenti verranno invitati a partecipare ad una visita ai servizi di salute mentale come verifica ed esercitazione intorno alle questioni trattate nel corso delle lezioni.

Siti utili

Dipartimento Salute Mentale di Trieste: www.triestesalutementale.it
Forum Salute Mentale: www.forumsalutementale.it

Sessioni d'esame

Lunedì 10 ottobre 2005, dalle ore 9.00
Lunedì 20 febbraio 2006, dalle ore 9.00

Testo consigliato per l'esame

G. Dell'Acqua, "Fuori come va? Famiglie e persone con schizofrenia. Manuale per un uso ottimistico delle cure e dei servizi", Ed. Riuniti, Roma 2003

Materiali di lavoro

Azienda Servizi Sanitari n. 1 (2003) "Guida ai servizi di salute mentale di Trieste" v. www.triestesalutementale.it sezione DSM: Direzione / Servizi

Letture

F. Basaglia "Conferenze brasiliane" a cura di M.G. Gianichedda e F. Ongaro, Ed. R. Cortina 2000

M. Colucci, P.A. Di Vittorio, "Franco Basaglia", Ed. Bruno Mondatori 2001

Questo libro cerca di ricollocare nel panorama culturale del Novecento la complessa figura intellettuale di Franco Basaglia, intreccio di passione filosofica e impegno politico, riflessione teorica e sperimentazione istituzionale. Dopo il periodo universitario di Padova, in cui, sulla base di una personale ricerca filosofica, si avvicina alle correnti psichiatriche di ispirazione fenomenologica ed esistenziale, Basaglia dà vita all'esperienza della comunità terapeutica di Gorizia, nella quale, grazie anche alle analisi critiche di Focault e Goffman sul sisitema psichiatrico, si produce la svolta politica del movimento antiistituzionale. A partire dal '68, infine, Basaglia realizza a Trieste il definitivo superamento del manicomio.
Indice: 1. La vita e le opere. 2. L'università negata. 3. La svolta politica. 4. Il laboratorio della libertà. 5. Quel che resta della follia.

N. Pitrelli, "L'uomo che restituì la parola ai matti", Ed. Riuniti 2004

In questo libro “l'esperienza basagliana viene narrata passando attraverso le aperture, i passaggi comunicativi, i grandi teatrali svelamenti della violenza del manicomio e della psichiatria: da Morire di Classe di Carla Celati e Gianni Berengo Gardin, ai Giardini di Abele di Sergio Zavoli, a Marco Cavallo di Vittorio Basaglia e Giuliano Scabia e al suo Cantastorie sul Teatro Vagante, ai Matti da Slegare di Bellocchio, Agosti, Petraglia e Rulli, al Reseau Internazionale di Alternativa alla Psichiatria del '77 e la clamorosa contestazione degli autonomi padovani.
I giovani dell'età di Nico sanno poco di tutto questo e poco si interrogano di conseguenza. E, tuttavia, chiedono di sapere, hanno voglia di ascoltare queste storie recenti e dimenticate. In questo senso il libro di Nico è utilissimo. Ed è tanto più prezioso se si pensa che nel corso degli ultimi 20 anni si è determinata una dissociazione sempre più profonda tra quei grandi cambiamenti e le pratiche che da questi avrebbero dovuto conseguire. Fino a corrodere, offuscare e appiattire tutta la potenzialità di quei cambiamenti; fino a perderne le tracce. Ritornando a Basaglia, Nico ha cercato di offrire ai suoi coetanei e a molti altri uno strumento di lavoro. Sta dicendo che ci manca uno sguardo rigoroso, critico, eccentrico, trasversale. Oggi la spinta all'omologazione sembra inarrestabile e nulla riesce a mettere veramente in discussione lo stato delle cose. A costruire percorsi antagonisti esercitando con rigore e originalità il proprio lavoro. E' difficile trovare uno spiraglio, uno sguardo singolare, una posizione dislocata per contrapporsi. Per prendere parte. Per pensare che “l'impossibile diventi possibile”. (Da recensione di Peppe Dell'Acqua del 4 aprile 2004 su www.pol-it.org)

[articolo inserito il 28-04-2005]

* Archivio: [2005]

* Vai a: [Ultimi articoli] || Altri archivi: [2006] | [2007]

Segnalazioni [magazine] a cura del Dipartimento di Salute Mentale di Trieste
via Weiss 5 - 34127 Trieste - tel. 040 3997350 - e-mail: dsm@ass1.sanita.fvg.it