Parole-chiave: decentramento, deistituzionalizzazione, controllo sociale, contatto, presa in carico, riabilitazione, reti sociali.

Sintesi

Il servizio territoriale: centro di salute mentale si pone come soluzione alternativa, sia al ricovero in un ospedale psichiatrico, sia ai centri-crisi creati nei paesi anglosassoni. Il centro territoriale è in grado di applicare una metodologia unitaria - ma non uniformante - capace di riconoscere il soggetto come un'entità complessa. Il centro deve poter promuovere una comunità terapeutica allargata e - riconducendo a corretta dialettica le antinomie che la pratica evidenzia - garantire la ricerca di una risposta ai bisogni materiali e la costruzione di alternative di vita, transitorie o meno, per il paziente in crisi.

Nota: il testi analizza  proposte pratiche alternative alla crisi. È indirizzato principalmente a chi è interessato ad individuare nuovi percorsi di riabilitazione che pongono il soggetto come entità complessa e attiva.  

Giuseppe Dell'Acqua, Roberto Mezzina  
Servizi di Salute Mentale – Trieste
1987

RISPOSTA ALLA CRISI  
Strategie ed intenzionalità dell'intervento nel servizio psichiatrico territoriale.

Testo completo